19
Ven, Lug

GROTTAGLIE, SETTIMANA SANTA - Quaranta minuti, intensi ed emozionanti: un tempo simbolico, tra attesa e speranze, nella settimana più lunga dell’anno. Tanto durerà il concerto dal suggestivo titolo “Tramonti”, curato dalla banda musicale “Giovanni Neglia” di Villa Castelli, diretta dal dottor Oronzo Urso. L’esclusivo appuntamento è a Grottaglie, alle ore 19, nel giorno di mercoledì Santo, 4 aprile, presso l’incantevole giardino di Casa Vestita, in via Crispi 63/a, nel cuore del quartiere delle ceramiche.

Il concerto s’inserisce nel programma della mostra “Sacralità domestica”, curata dall’archeologo Simone Mirto e dal ceramista grottagliese Mimmo Vestita, e arricchisce l’offerta culturale rivolta a turisti e viaggiatori che vogliono vivere e scoprire i riti e le tradizioni pasquali delle province di Brindisi e Taranto. Sino al 15 aprile, per la prima volta in assoluto, si può apprezzare la più ricca e rara collezione di statuette votive conosciuta al mondo. “Un’esposizione unica – commenta Simone Mirto - che raccoglie ben 95 statuette di santi, madonne e immagini di Gesù inerenti la Passione, Morte e Resurrezione. La straordinarietà delle opere è anche nella riproduzione miniaturizzata, in chiave fresca e popolare, degli abiti e degli ornamenti  che rispecchiano fedelmente le statue presenti nelle nostre chiese”.

La fede popolare è anche al centro dell’introduzione fotografica affidata alle straordinarie immagini di Ciro Quaranta. La banda raccoglierà e sintetizzerà, in musica, il fascino e le suggestioni della mostra, del luogo che la ospita e dei più profondi sentimenti popolari. Proprio le bande hanno sempre coinvolto i figli del popolo: artigiani e contadini. Tutt’oggi ogni paese del sud Italia ha ancora la sua banda: la colonna sonora del nostro meridione e delle nostre processioni. Come non pensare alla banda durante le feste patronali? E ancora, sono le note della banda che accompagnano le processioni penitenziali e i principali riti della Settimana santa. “La loro musica evoca immagini di tramonti con stormi d’uccelli all’orizzonte e voli improvvisi, ordinati, leggeri e malinconici ma di forte intensità, dove il dolore perde per incanto tutto il suo peso” – sottolinea Simone Mirto.

 

Il complesso bandistico “Giovanni Neglia” di Villa Castelli, entusiasticamente guidato dal presidente Giuseppe Urso, da quasi vent’anni è una piccola e e fondamentale realtà locale capace di radunare, nel segno della musica e della tradizione, intere generazioni di appassionati e cultori della musica, assolvendo a una duplice funzione sociale: aver avviato molti giovani allo studio della musica, farli accedere, in molti casi, a una fonte di reddito stagionale grazie alle bande da giro.

La mostra e il concerto sono tra gli appuntamenti segnalati dal Touring club italiano che ha scelto la banda di Villa Castelli per animare la Giornata Touring che si svolgerà a Brindisi nella domenica successiva a quella di Pasqua.

Questi i componenti della banda di Villa Castelli: Neglia Eliana (flauto traverso); Barletta Andrea, Barletta Giovanni, Barletta Antonio, Caliandro Antonio, Lassainato Antonio, Lavota Simone, Masella Francesco, Motolese Francesco, Semeraro Donato, Urso Vincenzo (clarinetti); Lavota Davide, Masella Nino, Monetti Martina (saxofoni);  Cinieri Gianfranco (corno); Barletta Cataldo, La Corte Vito, Lorusso Maurizio (trombe); Ammirabile Vito, Masella Domenico (tromboni); Ciracì Arcangelo, Nigro Domenico (flicorni); Ammirabile Pantaleo, Biondi Giuseppe, Conserva Domenico, Marinosci Francesco, Nigro Francesco (percussioni); Ciaccia Giuseppe, D’Urso Giuseppe, Greco Ciro, Masella Ciro (bassi).