15
Lun, Ott

Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

I Carabinieri della Stazione di Fragagnano (Ta) hanno dato esecuzione ad una Ordinanza di applicazione di misura cautelare coercitiva, emessa dal GIP del Tribunale di Taranto, dott. Giovanni Caroli, su richiesta del Sostituto Procuratore della Repubblica del medesimo Tribunale, dott.ssa Ida Perrone, nei confronti di un pregiudicato di 49 anni del posto, ritenuto responsabile di ripetuti episodi di maltrattamenti in famiglia. 

180125515 929478

Immagine di Repertorio 

Le indagini condotte dai militari, avviate a seguito della denuncia sporta dalla moglie, hanno fatto emergere il contesto di assoggettamento psicologico e vessatorio in cui la vittima versava. La stessa, che nel frattempo si era trasferita in una località protetta, riferiva ai Carabinieri e all’Assistente Sociale, lo stato di esasperazione in cui versava. Affranta e mortificata per le continue minacce di morte ricevute decideva quindi di raccontare tutto ai Carabinieri.

download

Immagine di Repertorio

La donna, sposata dal 2005, raccontava inoltre di essere stata vittima di innumerevoli aggressioni, oltre che verbali, anche fisiche, che sovente culminavano con minacce di morte. Tali angherie procuravano un perdurante stato d’ansia sia alla vittima che ai due loro figli minori di tenera età, costretti, loro malgrado, ad assistere ad alcuni episodi in cui il 49enne, vittima dell’assunzione di sostanze stupefacenti, si aggirava per la casa impugnando un coltello. La triste vicenda si è conclusa con l’arresto dell’uomo, che dopo le formalità di rito veniva associato presso la Casa Circondariale di Taranto, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

basta violenza ritaglio

Attualmente la donna, che come detto in precedenza, dimora in una località protetta con i figli dove  è sostenuta e monitorata da personale di un Centro Antiviolenza.