14
Mar, Ago

Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

I vigili urbani di Bari si adeguano alle trasformazioni della città per affrontare al meglio che ci attendono.

È stato bello partecipare alla festa dei vigili urbani di Bari in occasione di San Sebastiano, patrono delle polizie locali. Ed è stato significativo ascoltare dalle parole del comandante Marzulli il modo con cui i vigili urbani si stanno attrezzando per coadiuvare la sperimentazione 5G, la tecnologia innovativa che aprirà nuove opportunità all’intero tessuto imprenditoriale, alla pubblica amministrazione, ai centri di ricerca della nostra città. 

Così come i corsi in inglese e in russo per quelle unità a stretto contatto coi turisti, a cominciare da quelli legati alla figura di San Nicola.

I vigili urbani così rafforzano il proprio ruolo nella quotidianità di una città in continua mutazione. Svolgono, da sempre, un ruolo di primo piano negli interventi di soccorso degli incidenti stradali, ma anche per la salvaguardia del decoro urbano e, naturalmente, nelle attività di controllo del traffico.

Ne abbiamo avuto riprova anche nel conoscere le motivazioni che sono alla base dei diversi encomi che sono stati dati a tutti quei vigili che, in questo anno, si sono distinti nel loro lavoro. Tante storie che, nel loro assieme, raccontano di un rapporto intenso con la città e coi cittadini, vissuta giorno per giorno con le attività di pattugliamento delle strade, con la capacità di saper offrire assistenza e supporto ai bisogni piccoli e grandi dei baresi. Quella dei vigili urbani è una presenza alla quale siamo da sempre abituati, una presenza discreta nel modo di svolgere il loro lavoro, che a volte non se ne fa quasi caso. E invece dovremmo tutti quanti renderci conto di quanto prezioso è il loro lavoro, del modo con cui accompagnano, giorno per giorno, il nostro vivere la città. Una città, appunto, che cambia e i vigili urbani con loro, per accompagnarla e aiutarla sempre al meglio.