19
Ven, Lug

Le musiche dal mondo in una sola sera: sabato Mottola si veste a festa e regala grandi suggestioni con le ‘Serenate’ nel centro storico medievale Schiavonia. Un viaggio tra pop rock o melodie spagnole, tango o latin jazz: cinque in tutto le postazioni all’aperto in cui si alterneranno tantissimi artisti, con i loro repertori più belli. I concerti si snoderanno tra vicoli e piazzette, dando la possibilità ai visitatori di scegliere un percorso musicale personalizzato. Non a caso, ‘Serenate’ è a tutti gli effetti uno degli appuntamenti più seguiti del Festival Internazionale della Chitarra- città di Mottola. Se il Festival quest’anno raggiunge il traguardo delle 27 edizioni, per questo evento nell’evento sono ben 20, a dimostrazione della formula particolarmente apprezzata.

Ci saranno i Radicanto con l’omaggio a Domenico Modugno ‘Un sogno così’, con la voce narrante di Maria Giaquinto, le chitarre di Giuseppe De Trizio e Adolfo La Volpe e le percussioni di Francesco De Palma; mentre El Barrio Libertad (Teresa Barbieri, voce, baile e palmas, Dario Fraccalvieri chitarra flamenca e palmas e Giovanni Chiapparino, cajon, percussioni e palmas) proporrà un imperdibile repertorio di flamenco.

Giuseppe D'amati (voce e chitarra), Giuseppe Giannotta (piano) e Nicolò Dipace (basso) riuniti nel loro Robadamati Trio proporranno una musica social e Paolo Zappi- voce, chitarra e loop- un pop rock. Tocchi di Spagna, invece, con il Duo RiGa e le chitarre di Riccardo Calogiuri e Gabriella Lubello e di tango con  Le 13- le tre donne chitarriste (Silvia Boccadamo, Carla Canitano, Maria Luisa Petrelli) e i tangueros Mariano Pendinelli e Francesca Rizzello.

Grande energia con l’Euroband Murgia's Street Band e il latin jazz di Maurizio Di Fulvio Trio (Alessia Martegiani alla voce, Maurizio Di Fulvio alla chitarra e Ivano Sabatini al contrabbasso). Infine ci sono loro: i ragazzi di Euro Strings, la rete di festival che mette insieme le migliori rassegne europee. Sul palco Yuki Saito, Misael Barraza Diaz, Emmanuel Sowicz e Radu Valcu.

L’ingresso è libero. Unico suggerimento: la puntualità, per poter godere al meglio dei concerti che inizieranno dalle 20:30. In ogni location, gli artisti si alterneranno con dei programmi musicali da 40 minuti. Come sempre, saranno a disposizione numerosi posti a sedere e le mappe con orari e luoghi delle esibizioni.

Il Festival è organizzato dall’Associazione Accademia della Chitarra con il supporto di Unione Europea, Regione Puglia, Comune di Mottola, Lions Club Massafra-Mottola “Le Cripte” e Pro Loco. Info: www.mottolafestival.com e 346. 2264572.