16
Dom, Dic

http://www.lanottedellataranta.it/img_sezioni/conferenza-stampa-luglio2011.jpgDopo aver solcato con il suo minimalismo sentimentale i ritmi della tradizione salentina, proiettandola in una dimensione internazionale con le due recenti date tutto esaurito al prestigioso Barbican Centre di Londra, Ludovico Einaudi torna il 27 agosto sul palco di Melpignano per l’edizione 2011 de “La Notte della Taranta”. Giunto alla sua quattordicesima edizione, dedicata quest’anno alla memoria del grande cantore Uccio Aloisi, scomparso lo scorso ottobre, il più grande festival musicale dedicato al recupero e alla valorizzazione della pizzica salentina è promosso e organizzato dalla Fondazione La Notte della Taranta, con Regione Puglia, Provincia di Lecce, Unione di Comuni della Grecìa Salentina e Istituto Diego Carpitella.

Anche in questa edizione, il festival itinerante sarà un lungo percorso sonoro che ospiterà i gruppi più rappresentativi della scena della pizzica salentina, con progetti speciali e produzioni originali, e si concluderà con il Concertone di Melpignano. Sabato 27 agosto, nel piazzale dell’ex Convento degli Agostianiani a Melpignano, l’Orchestra La Notte della Taranta proporrà i brani classici della musica tradizionale salentina nella rilettura del Maestro Einaudi. Per questo attesissimo appuntamento finale gli ospiti speciali, come di consueto chiamati ad affiancare l’Orchestra, si cimenteranno con i brani della tradizione: i Chieftains, ambasciatori della musica irlandese nel mondo, noti per aver completamente ridefinito le basi della musica irish, consacrandola presso il grande pubblico del pop e del rock, e per aver composto la colonna sonora del pluripremiato film di Stanley Kubrick “Barry Lyndon”; l’inglese Justin Adams, chitarrista blues di grande esperienza, tra i principali fautori del crossover con la musica africana, collaboratore di Brian Eno e Robert Plant; Juldeh Camara, musicista di casta griot, tra le più originali voci del Gambia e virtuoso di nyanyeru, il tipico violino a una corda delle comunità Fulani dell’Africa occidentale; Joji Hirota, compositore e multistrumentista conosciuto in particolare come maestro di taiko, il tipico tamburo giapponese, accompagnato dal gruppo di percussionisti Taiko Drummers; il madrileno Diego El Cigala, uno dei maggiori esponenti del cante flamenco.

Tornano a Melpignano, dopo il successo dello scorso anno, il maliano Ballaké Sissoko, tra i più grandi interpreti della kora, e il polistrumentista e dj turco Mercan Dede insieme ai percussionisti Secret Tribe. Un’altra felice conferma di quest’edizione saranno i salentini Sud Sound System, che porteranno sul palco il loro originalissimo sound che fonde elettronica, dialetto e raggamuffin. Alcuni degli ospiti del Concertone finale proporranno inoltre quattro progetti speciali nell’ambito del festival itinerante: l'incontro tra i salentini Salentorkestra e il duo Ju-Ju, composto da Justin Adams e Juldeh Camara, protagonisti di uno dei progetti più innovativi del panorama musicale internazionale; il Canzoniere Grecanico Salentino con il maestro di kora Ballaké Sissoko; i ritmi della pizzica degli Officina Zoè si intrecceranno con il misto di elettronica e tradizione folklorica turca di Mercan Dede & Secret Tribe; infine, gli irlandesi Chieftains si faranno affiancare da uno dei giovani protagonisti del revival della pizzica, Antonio Castrignanò, tamburello e voce, autore di colonne sonore di successo come quella realizzata per “Nuovomondo” di Emanuele Crialese.

I concerti avranno inizio ogni sera alle 21.30. Il Concertone avrà inizio alle ore 19.30 Info point 0832.821827 - www.lanottedellataranta.it - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.