Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Giovedì 5 gennaio, presso i Laboratori Urbani di San Pietro Vernotico, si terrà l’incontro-concerto per la presentazione del progetto “BONASORTE”, che ha come scopo la creazione di un "Archivio Sonoro della Memoria Orale" della provincia brindisina, non solo con il recupero di canti, cunti, riti e credenze, ma soprattutto con l'obiettivo di analizzare  le  varianti, le cadenze e le inflessioni tipiche di ciascuna area geografica, generando così una mappa sonora del dialetto.

BONASORTE è un progetto di ricerca sul campo, nato da un’idea di Enza Pagliara, che mira al recupero del patrimonio immateriale dei Comuni del brindisino. Il progetto, promosso dal Comune di San Pietro V.co e dalle associazioni culturali ” La Sita” e “Unda  Maris”,  si avvale della collaborazione dell’associazione turistica Pro-Loco e del circolo arci LaFactory.

Nella prima tappa simbolica di questa esplorazione, che si terrà la sera del  5 gennaio,  Enza Pagliara con  Andrea Presa,  Antongiulio  Galeandro e Gianluca Longo, interpreteranno brani appresi attraverso la voce viva dei cantori contadini. Alcuni di loro parteciperanno direttamente alla serata, tra cui "Contadine e Trattoristi di Torchiarolo”, (A. Pagliara, F. Lorfei, F. Miglietta) che da molti anni contribuiscono al recupero della memoria orale nell’area di Torchiarolo e  la “Cuntatrice Sanpietrana” Zea Rizzo, nonna di Andrea Presa che, accompagnata dal nipote, saprà restituirci, con i suoi cunti, una preziosa testimonianza del nostro passato.

BONASORTE è un omaggio in onore dei lavoratori della terra e del mare, un modo per dire Grazie a chi vuole rendersi testimone attivo della nostra tradizione orale, per poter continuare a nutrirci dalle radici della nostra Cultura.