Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

1978 locandinaRitornano a El Barrio Verde (Via Mariana Albina 78) di Alezio gli appuntamenti con il cantautorato italiano! Due nuovi format per quattro imperdibili date che ci accompagneranno da qui ad aprile: il 15 febbraio e il 27 marzo con “1978 – Gli Autori D’Annata” diretto da Daniele Vitali e Davide Sergi e il 13 marzo e 24 aprile con i  "Racconti d'autore" di Michele Cortese.

 

Sabato 15 febbraio dalle 22:30, con la direzione artistica di Daniele Vitali e Davide Sergi, si parte con “1978 – Gli Autori D’Annata Vol.1”, per descrivere in musica un anno campale per l’Italia, la sua storia e i suoi personaggi che saranno rispettivamente al piano e voce e chitarra, clarinetto e voce, la super band sul palco sarà composta da Danilo Cacciatore alle tastiere, Marco Puzzello alla tromba, Mario Esposito al basso elettrico, Giordano Profico alla batteria e Carlo Marzo alle percussioni. Insieme ripercorreremo i migliori album italiani editi nel 1978, da Rimini di Fabrizio De Andrè a Una donna per amico di Lucio Battisti, senza dimenticare De Gregori e il suo album omonimo e Nuntereggae più di Rino Gaetano.

Il 1978 è stato l’anno dei tre papi, dei Blues Brothers, di Pertini e Bearzot (come canta oggi a ragion veduta il buon Brunori Sas).

È stato l’anno della mitica Ritmo, diventata il simbolo dell’italiano medio e il mezzo ideale in cui trovavano sfogo e rifugio gli adolescenti di quegli anni.

 

È stato l’anno nero della storia italiana: ci hanno lasciato tragicamente Aldo Moro e Peppino Impastato ed è stato messo per sempre il bavaglio alla voce libera di Radio Aut, che a Terrasini ormai non suona più.
E la musica? La musica nel 1978 sì che invece ha tanto da dire e da urlare, su una serie infinita di 78 giri, neanche a farlo a posta, che proprio in questo periodo ci regalano le emozioni più belle e le critiche più amare.
Ed è per questo che proprio al 1978 vogliamo dedicare questa serata. Ai suoi dischi migliori e ai suoi ricordi più profondi.

Prendila così” cantava Battisti in uno degli album forse più belli del suo estro creativo, con sguardo disincantato da novello profeta, e insieme a lui tutti i più grandi artisti della musica italiana e Internazionale, di cui questo spettacolo vuole essere un umile quanto sentito omaggio, un sogno metropolitano di degregoriana memoria.

L’appuntamento con “1978 – Gli Autori D’Annata Vol.2” è per venerdì 27 marzo.

Ingresso: 5 €

Start ore 22:30

Per info e prenotazioni: 327 4592706

www.facebook.com/elbarrioverde7

 

Evento facebook:  https://www.facebook.com/events/996080120769716/

 

Nel 2016 Giulio Dimo e Davide Ventura hanno dato vita a El Barrio Verde, un ambiente dinamico, giovane e creativo dove si alternano rassegne culturali e festival musicali che negli anni hanno visto avvicendarsi ospiti come Erri De Luca e Catena Fiorello e artisti d'eccezione come Martha High & The Soul CookersBoosta, Max Casacci, Steff Burns, Erica Mou, Go Dugong, Bunna, Bowland, Mokadelic, Davide Shorty, Nicodemus, Underspreche, Popoulous, Mylius Johnson, Cesare Dell'Anna, Gabriele Poso, Mino De Santis, Carolina Bubbico, senza considerare poi i migliori musicisti della scena locale che compongono la ricca programmazione musicale del Barrio Verde.

Ormai una tradizione anche i format creati dalla direzione artistica come All'Opera, la rassegna lirica invernale, Amici del Barrio, format in cui musica, arte e artigianato si fondono per garantire un'esperienza culturale a 360° e Italians Do It Better, che riunisce in un unico evento la qualità di artisti e musicisti locali al servizio delle più grandi canzoni della storia della musica italiana.

El Barrio Verde trae la sua ispirazione dalla natura che lo circonda, il suo ambiente caldo e rilassante è reso ancora più invitante dalle proposte di food e drink da gustare durante gli eventi che compongono un menu appena rivisitato, con particolari cocktail pensati ad hoc dai propri barman e accostamenti salati che spaziano dal pasticciottino ripieno ai montaditos, dai panini farciti con prodotti di qualità spesso a Km0 ai piatti freddi e la stuzzicheria.