La sua lunga vita è giunta ad una drammatica svolta: il ragazzino che nel 1943 tenne testa ai Tedeschi nella città vecchia è in gravissime condizioni di salute ed è praticamente in miseria. Nonostante ripetute richieste al Comune di Bari, non è stato finora fatto nulla per aumentare la pensione minima e insufficiente con cui sta sopravvivendo da anni. Chiunque voglia dare una mano può recarsi in Via San Marco 50, nella città vecchia, e rivolgersi alla sorella, anziana e indigente anche lei, che non sa nemmeno come raggiungere il Divenere per aiutare il fratello.

Leggi tutto...

“La Regione Puglia è già da tempo impegnata, accanto ai produttori di uva, a tenere testa agli effetti drammatici dell’attuale crisi”. Così l’assessore alle Risorse agroalimentari della Regione Puglia Dario Stefàno, intervenendo sul tema del calo dei prezzi dell’uva pugliese. “Una crisi congiunturale senza precedenti – prosegue - che ha incrociato le vicissitudini di una globalizzazione senza regole e mal governata, che ci ha chiamato all’imperativo di fare il possibile per accompagnare il sistema pugliese che, senza dubbio, avverte in maniera ancora più acuta e sofferente le difficoltà congiunturali a causa della perdurante frammentarietà e della mancata organizzazione dell’offerta”...

Leggi tutto...

Il piano straordinario delle assunzioni dell’ARPA Puglia, approvato dalla Giunta Regionale con deliberazione n. 1992 del 20 dicembre 2006, è in fase di completamento. Dopo aver stabilizzato a luglio 2008 n. 34 lavoratori con rapporto di lavoro flessibile, l’Agenzia ha assunto a tempo indeterminato – al termine di concorsi pubblici per titoli ed esami - da gennaio 2009 ad oggi 2 Dirigenti (Medico e Analista), 11 Tecnici della prevenzione, 8 Amministrativi, 1 Fisico.

Dal 1° settembre 2009 è prevista l’assunzione di altre 25 persone, vincitori ed idonei di concorsi pubblici di 4 Dirigenti (3 Chimici – 1 Ingegnere), 4 Chimici, 3 Fisici, 10 Assistenti tecnici di laboratorio, 2 Amministrativi, 1 Statistico, 1 Bibliotecario documentalista. Restano da completare 3 concorsi previsti nel piano straordinario per
l’assunzione di...

Leggi tutto...

Lecce (salento) - Fuori uso la locomotrice dell’Eurostar City: due ore di ritardo, alcuni viaggiatori cambiano convoglio. Gente ammassata e un vagone senza aria condizionata: la rabbia dei passeggeri. Il Meridione indietro rispetto al Nord. E’ emergenza-trasporti. Uno studente salentino racconta: “Nonostante l’obbligo di prenotazione, gente ammassata ovunque, quasi impossibile arrivare al bar”. Ancora un viaggio della passione per centinaia di salentini diretti al Nord. Guasto alla locomotrice dell’Eurostar City e il ritardo supera le due ore. Aria condizionata fuori uso in un vagone: controllore aggredito verbalmente dai viaggiatori. Alcuni hanno deciso di cambiare treno a Bari...

Leggi tutto...

Altri articoli...