16
Sab, Dic

Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Santa Cesarea Terme è un comune costiero di 3.104 abitanti del Salento in provincia di Lecce. Si affaccia sul lato orientale della costa salentina, caratterizzata da scogliere alte e rocciose. Sorge a 46 chilometri a sud-est del capoluogo e a 56 metri sopra il livello del mare. Situata all'imbocco del Canale d'Otranto, la cittadina è un' importante località balneare e turistica, rinomata per le sue cure termali. Il comune comprende le frazioni di Cerfignano e Vitigliano e le località turistiche di Porto Miggiano, Villaggio Paradiso e La Fraula.

http://www.stille.it/gallery/d/220-11/Santa_Cesarea_TermeIl nome del centro riflette il culto per la Santa patrona del paese. Secondo la tradizione popolare nel XV secolo, prese il nome di Santa Cisaria da una vergine giovane, forse originaria di Otranto, che per sfuggire alle insidie del padre brutale e violento, si rifugiò in una grotta del centro abitato. Qui il padre precipitò, avvolto da una nube densa e la fanciulla si salvò. Da allora una sorgente di acqua sulfurea sgorga dalla terra, proprio nel punto dove si compì la tragedia

La specifica allude al fatto che la zona è una stazione termale. Il centro si sviluppa nei primi anni del Novecento, grazie allo sfruttamento delle acque benefiche che qui si trovano, con il nome di Marina di Santa Cesarea. Amministrata da Ortelle fino al 1913 , divenne comune con le frazioni di Vitigliano e Cerfignano.

Le Terme

{affiliatetextads 1,,_plugin}Le Terme di Santa Cesarea hanno un'origine tutto sommato abbastanza recente. Santa Cesarea Terme è sita su un lungo tratto di costa interessato dal fenomeno delle sorgenti termali. Le acque clorurate, solfuree e iodiche delle sorgenti di Santa Cesarea Terme sgorgano a temperature variabili in quattro grotte naturali, comunicanti con il mare, denominate: Gattulla, Fetida, Sulfurea e Solfatara. Quando l'acqua delle grotte arriva agli stabilimenti viene sottoposta a un processo di eutermalizzazione, che la porta dai 30 C° originari ai 36-37 C° necessari per il suo utilizzo terapeutico.

Il loro effetto benefico pare fosse noto fin da epoche remote presso gli abitanti della zona, ma la loro valorizzazione http://www.otrantoappartamenti.it/Immagini/SANTA%20CESAREA.jpgscientifica è databile alla fine dell'Ottocento e, soprattutto, ai primi del Novecento quando venne inaugurato lo stabilimento termale Gattulla (1910). I bagni e i fanghi termali risultano particolarmente indicati per le patologie artroreumatiche, dermatologiche, delle vie respiratorie, nei postumi di traumi, nonché per le cure estetiche e antistress. Oggi le terme di Santa Cesarea godono di una certa rinomata fama anche se non vengono sfruttate come di dovere. Infatti sino ad oggi gli interessi di alcune personalità politiche e non, rendono difficile il decollo vero e proprio del centro termale della cittadina. Le terme restano aperte da maggio a novembre.

Le Ville

Villa Sticchi edificata tra il 1894 ed il 1900, l'elegante dimora signorile è ubicata un posizione dominante su un rilievo roccioso in riva al mare. Spicca per la sua architettura di gusto moresco. E' visibile dall'esterno. Quindi c'è Villa Raffaella edificata nell'ultimo quarto del secono XIX, l'elegante dimora signorile è ubicata di fronte alla scogliera. Presenta una facciata austera di gusto eclettico.

(Villa Sticchi) (Villa Raffaella)

http://www.salento.it/public/Salento_str93_appartamentisantacesarea5.jpg http://www.salento.it/public/Salento_str175_villaraffaella1.jpg

http://farm4.static.flickr.com/3104/3092340387_d8894d2422.jpg

Links: http://www.termesantacesarea.it/ - http://www.comune.santacesareaterme.le.it/