14
Mar, Ago

Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Confcooperative Puglia, in associazione con l’Ente di Alta Formazione LEADER S.C.C. e il Centro di Ricerca Sperimentazione e Formazione in Agricoltura “Basile Caramia” (CRSFA), è capofila del progetto “Innocoop, innovare per cooperare”. L’iniziativa, approvata con Decreto n. 134/2018 del Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale – Presidenza del Consiglio dei Ministri, è rivolta a giovani talenti che intendano approfondire le opportunità occupazionali in ambiti innovativi.

Il Presidente di Confcooperative Puglia, Piero Rossi: “L’iniziativa si inserisce nel più ampio programma di attività volto ad accompagnare lo start up di imprese innovative, in particolare cooperative, contando sulla rete di competenze scientifiche esistenti per generare innovazione da implementare nel tessuto delle proprie aderenti. Un importante strumento sia in termini di sostegno all’occupazione sia in termini di effettiva innovazione nei settori interessati”.

Giovanni Tricarico, direttore generale di Confcooperative Puglia, spiega le modalità di intervento: “Il progetto si inserisce nel più ampio contesto delle sfide sociali che la Regione Puglia ha individuato al fine di orientare nuovi interventi in materia di Ricerca e di Innovazione, coerenti con gli indirizzi dettati per la nuova strategia regionale di “smart specialization”. In particolare sono oggetto del progetto i settori: salute, benessere e dinamiche socioculturali; sicurezza alimentare e agricoltura sostenibile. Il progetto è rivolto a 50 giovani talenti (tra Puglia e Basilicata) in fascia di età dai 15 ai 28 anni, con preferenza per i soggetti in possesso di percorso di studi qualificato (anche se in corso) che abbiano un’idea progettuale di creazione di impresa coerente negli ambiti individuati ed intendano attivarsi per la creazione di una start up innovativa. Le attività a favore dei beneficiari vanno dall’attività di coaching, mentoring e tutoring per l’accompagnamento allo sviluppo dell’idea progettuale, all’attività di fundraising per il finanziamento della start up innovativa, inoltre è prevista una capillare attività di networking. Il progetto avrà una durata di 24 mesi”.