PALAGIANELLO (TA). Sport, divertimento, ma anche cibo a chilometro zero per la tappa palagianellese del Corripuglia 2019, tenutasi nei giorni scorsi. Un modo per conciliare sport e sana alimentazione per un corretto stile di vita.

Coldiretti Taranto e Campagna Amica, nella centralissima piazza Giovanni Paolo II, ove si è tenuto l’evento sportivo, hanno allestito una decina di stand per la vendita diretta dei prodotti a chilometro zero. Un angolo dedicato all’agri panino per la degustazioni di panini farciti con prodotti locali: formaggi e salumi tipici artigianali.

E, ancora, preparazione e degustazioni di piatti locali ovviamente con ingredienti rigorosamente a chilometro zero, come lo è stata l’ortofrutta messa sui banchi, il succo di melagrana fresca, pressata a freddo, macedonie, latte di mandorla, biscotti a latte d’asina, messi in vetrina con piantine aromatiche e cosmetici realizzati con latte d’asina.

 

 

“Abbiamo voluto lanciare un messaggio – ha spiegato Pierpaolo Martano, responsabile di Campagna Amica per Taranto e Brindisi – e cioè: ‘Pensa globale, ma mangia locale’. Un modo per inculcare uno stile di vita sostenibile, basato sul consumo di prodotti provenienti dal proprio territorio, che non hanno percorso elevate distanze per raggiungere la nostra tavola”.

I prodotti che solitamente troviamo nei grandi supermercati, subiscono numerosi passaggi di lavorazione e percorrono diversi chilometri prima di essere acquistati. Vengono lavorati, confezionati, passano attraverso intermediari, trasportatori e altri soggetti, prima di essere immessi nel circuito della grande distribuzione organizzata. Tutto ciò costituisce un ulteriori costo che influisce inevitabilmente sul prezzo finale del prodotto, ma, soprattutto, sulla sua qualità.

“I prodotti del nostro territorio sono più genuini, di stagione e costano anche meno – commenta Alfonso Cavallo, presidente Coldiretti Taranto -. Le caratteristiche organolettiche sono mantenute integre in prodotti colti a maturazione e venduti nel giro di poco tempo. Acquistare, poi, prodotti direttamente dai contadini significa riscoprire il valore della stagionalità”.

Di qui, come spiega il direttore Coldiretti Taranto, Aldo Raffaele De Sario, “l’impegno di Coldiretti e Campagna Amica nel cercare di riabituare la gente: al consumo dei prodotti della nostra terra e di stagione; a non accettare ciò che viene propinato dalle grandi catene di distribuzione; a leggere attentamente la provenienza dei prodotti e preferire, quando è possibile, l’acquisto diretto dal produttore. Dal produttore al consumatore la distanza è uguale a zero e la genuinità e la qualità del prodotto è garantita al cento per cento”.

3 giorni dedicati alla birra artigianale, 6 regioni rappresentate, 30 birrifici e 10 pub coinvolti (ma in continuo aumento l’adesione dei publican indipendenti), 60 spine totali in contemporanea, spettacoli musicali, laboratori, workshop e tanto altro è A Sud, il primo evento con solo birre dell’Italia meridionale che si svolgerà venerdì 28, sabato 29 e domenica 30 giugno presso la Casa delle Arti di Conversano (Ba).

Leggi tutto...

toso 800x600È trascorso in un’atmosfera quasi magica il terzo emozionante evento del Festival Internazionale delle Arti presso il Santuario Santa Maria di Casole di Copertino, con protagonista il pianista non udente Davide Santacolomba che, sostenuto durante la sua magistrale interpretazione dal maestro Enzo De Giorgi ai colori, dall’attrice Carla Guido e dal mimo Dario Cadeo all’intrattenimento e dalla regista Rosangela Giurgola alla narrazione, ha saputo trasportare il pubblico in un viaggio musicale attraverso i cinque sensi.

Leggi tutto...

Dario Daggiano riconfermato all’unanimità presidente del GAL Terre del Primitivo. Con lui, anche l’intero consiglio, rimasto quasi del tutto invariato. «La squadra ha lavorato bene portando avanti tutti gli obiettivi che si era prefissata. Adesso si continua in questa direzione», così Daggiano commenta l’elezione, avvenuta giovedì sera.

Eletto per la prima volta nel 2016, nelle ultime ore è stato nominato dall’assemblea per guidare ancora il Gruppo di Azione Locale con sede a Manduria. Un secondo mandato nel segno della continuità. Presidente della locale sezione di Confcommercio, dal suo insediamento si è occupato- insieme all’intero gruppo- di redigere il nuovo PAL 2014-2020. Una progettazione incentrata sul Museo diffuso delle Terre del Primitivo inteso quale territorio da condividere e da promuovere come destinazione turistica, valorizzando le risorse naturali, le identità locali e un prodotto fortemente simbolico quale è, appunto, il vino.

Confermati nel consiglio di amministrazione: il sindaco di Torre Santa Susanna Michele Saccomanno, il commissario straordinario del comune di Manduria Vittorio Saladino, Andrea Occhilupo per il collegio provinciale degli Agrotecnici e Agrotecnici Laureati della provincia di Taranto, Bruno Oggianu per Confagricoltura, Vito Rubino per la CIA, Dario Daggiano per Confcommercio (presidente), Silvio Erario per Confcooperative e i privati Michele Schifone, Raimondo Lanzo e Piero De Padova. Infine, il sindaco di Maruggio Alfredo Longo subentra all’ex primo cittadino di Lizzano Dario Macripò.

«Ringrazio per la rinnovata fiducia- conclude Daggiano- e sono profondamente convinto che continueremo ad operare in sinergia tra pubblico e privato nell’interesse di questo territorio, a cavallo tra le province di Taranto e Brindisi». 

Altri articoli...