La vecchia map­pa delle aree nucleari del Cnen risale al settembre del 1979, giusto trent’anni fa, quando venne consegnata al governo Cossiga una relazione di 19 pa­gine. La «Carta dei siti» si può trovare oggi pubblicata da qual­che blog (generalmente antinu­clearista) ed è stata rispolvera­ta da Greenpeace per dimostra­re che in Italia sarà assai diffici­le trovare posti adatti per gli impianti nucleari, data la mag­giore vulnerabilità delle coste ai mutamenti climatici e all’in­nalzamento del mare. La di­scussione è destinata a riaccen­dersi in pochi mesi: dal prossi­mo marzo il ministero dell’Am­biente e la futura Agenzia nu­cleare si metteranno al lavoro per sottoporre a «Vas» (Valuta­zione ambientale strategica) il programma atomico naziona­le.

Leggi tutto...

Tre italiani su quattro non vogliono nemmeno prendere in considerazione l'idea di una centrale nucleare nella propria provincia. E il 72 per cento non crede che le attuali tecnologie nucleari garantiscano elevati standard di sicurezza. E' il verdetto che esce dall'indagine sulla democrazia energetica condotta dall'Istituto Format per conto di Somedia su un campione statisticamente rappresentativo della popolazione italiana di età superiore ai 18 anni (sono state effettuate 1.000 interviste con il sistema Cati dal 14 al 17 settembre 2009). L'atomo esce bocciato in modo netto, nonostante il lungo pressing del governo che ha aperto all'industria francese del settore, in forte difficoltà di bilancio e alle prese con l'aspro contenzioso giudiziario per l'impianto di nuova generazione che sta subendo un rinvio dopo l'altro in Finlandia.

Leggi tutto...

TARANTO - «Nell’ultimo anno si sono registrati 15 casi di bambini in età adolescenziale affetti da tumore». E’ questo il dato allarmante diffuso questa mattina dal dott. Giuseppe Merico, (Primario del reparto di Pediatria dell’ospedale SS. Annunziata), unitamente al dott. Patrizio Mazza ed al Sindaco Stefàno. A preoccupare è soprattutto la comparazione del dato locale, fornito da Merico, con quello nazionale. «La media nazionale di bambini affetti da tumori è dell’1,7% su 10.000. A Taranto - dichiara - l’incidenza è del 3,5%. Praticamente il doppio».

Leggi tutto...

Vertice in Regione, si inizia subito con dieci dipendenti Verifiche sulla possibilità di riconversione industriale.  Si torna a lavorare, si sblocca la vertenza Adelchi, nel basso Salento si torna a re­spirare. La tensione si allenta dopo la protesta sul terrazzo di un gruppo di operai, l’occupa­zione di uno stabilimento e la minaccia di suicidio da parte di un lavoratore.

Leggi tutto...

Altri articoli...